CAUDIO ROCCHETTI – I-LP-O In Dub

SABATO 27 OTTOBRE
UDINE pushpin-google-hi
TEATRO SAN GIORGIO

 

CAUDIO ROCCHETTI

Rocchetti.png

Claudio Rocchetti è uno dei musicisti elettronici più attivi del panorama italiano ed europeo, anche in virtù di una fitta rete artistica e musicale nata sull’asse Bologna-Berlino.
Musicista in continuo movimento, ha consolidato una posizione oggi riconosciuta a livello internazionale ed espressa non solo in uscite per uno stuolo di ottime etichette (da Hapna e Soleilmoon, alle italiane Bowindo, Die Schachtel, Setola Di Maiale e Presto!?) ma anche in una serie di collaborazioni e progetti:
3/4HadBeenEliminated, In Zaire, Olyvetty, Hypnoflash e Zurich Against Zurich.
Il suo, è un lavoro di ricerca sul suono e i suoi meccanismi interni con strumenti analogici ed elettronici, inteso come elemento emotivo e compositivo ma anche materico. Utilizzando una grande varietà di dispositivi come giradischi, cassette audio, campionatori, radio e microfoni, e spesso incorporando altri oggetti e strumenti tradizionali sia nei suoi live che nelle produzioni in studio, costruisce strutture dove il suono diventa pura materia, massa e impatto, caratterizzato da sfumature ipnotiche e strati di detriti sonori.
Dai ritmi techno alle melodie lente, da costruzioni spigolose a campioni di cori e archi,
Rocchetti elabora strutture stratificate di elementi elusivi le cui fonti sono spesso nascoste, mettendo in scena un gioco di specchi sonori.

 

I-LP-O In Dub

ilpo

Ilpo Väisänen (Kuopio,1963, Finlandia) è conosciuto soprattutto per essere stato uno dei due fondatori dei Pan Sonic assieme a Mika Vainio, ma anche per le sue collaborazioni con Bruce Gilbert, Alan Vega, Schneider TM e Oren Ambarchi . Sotto gli alias di Liima, Piiri e I-LP-O In Dub, Väisänen ha creato produzioni molto differenti, ma quella che appare come una costante è la sua passione nelle costruzioni delle parti ritmiche, mantenendo tuttavia sempre saldo un approccio concettuale, sperimentale e radicalmente ispirato. E’ quello che succede nei due lavori a nome I-LP-O In Dub, Communist Dub e Capital Dub Chapter 1, usciti su Editions Mego. Nelle vesti di membro dei Pan Sonic, Ilpo Väisänen ha spesso citato reggae e dub come influenze decisive nel sound del duo. Con questi due album, l’approccio al genere dub è diretto ed evidente anche se non necessariamente fedele alle sue caratteristiche stilistiche. Piuttosto è l’uso dello studio di registrazione come strumento musicale ad essere il vero comune denominatore. Di certo dub militante, Ilpo prende in prestito la forte connotazione politica, dedicando l’intero lavoro alle vittime dei totalitarismi ed usando le singole tracce come commento a particolari eventi storici, più o meno recenti. Titoli come “Donetsk Disciple: Bolsheviks meeting the farmers (and wiping them out)” o “Benghazi Affair: Libyan connection and arming the forces, but history is taking over. A burning man in Tunisia starts the future” non lasciano spazio a fraintendimenti riguardo all’urgenza ed all´indignazione che animano il produttore. I due dischi, ispirati alla parte iniziale de “Il Capitale” di Karl Marx, sono caratterizzati da “ritmi circolari che rimandano al flusso e riflusso delle circolazioni delle merci e del denaro”.

In collaborazione con il Festival Mimesis