Autodifesa Digitale

MARTEDI’ 30 OTTOBRE
UDINE pushpin-google-hi
TEATRO SAN GIORGIO

Workshop riservato a 25 studenti delle scuole superiori di Udine a cura del Collettivo Ippolita

Autodifesa digitale

Saper ragionare in maniera critica, ponderare e valutare prima di agire è più importante che saper smanettare. E poi nessuno, o quasi, ha ricevuto una formazione specifica su social, smartphone e via dicendo. Di certo non i cosiddetti “nativi digitali”, che esistono quasi solo nella vulgata giornalistica. Tutti possono diventare abili a usare questi strumenti; ma bisogna capire cosa fare di queste abilità e come vogliamo acquisirle. Vogliamo seguire le procedure delle interfacce scritte per noi in maniera che seguiamo senza accorgercene una serie di stimoli prefabbricati?

Questa è la via dell’automatizzazione, della gamificazione, della delega cognitiva, della tecnocrazia. Vogliamo davvero vivere in un mondo in cui le “nuove tecnologie” ci stanno dando la possibilità di non dover scegliere nulla, perché scelgono loro al posto nostro e ci liberano dal fardello della scelta? Oppure vogliamo costruire relazioni basate sulla curiosità e il piacere di scoprire insieme alle macchine? Questa è la via dell’autodifesa digitale e della pedagogia hacker. Non è una questione d’età. Non siamo obbligati ad arrenderci al “progresso” deciso dalle Megamacchine, non è inevitabile, dipende da noi, da ciascuno di noi. C’è tanto da fare.